Skip to main content

Nuccio Pizzimenti, Associazione “Cittadini per il Cambiamento” Una inadeguata programmazione politica del Sindaco Falcomatà ha impedito alla Città di avere un efficace sviluppo economico, turistico e commerciale.

“Il prossimo anno la città di Reggio Calabria sarà chiamata alle urne per eleggere il nuovo Sindaco. La mancata individuazione da parte degli altri partiti politici dei candidati a Sindaco, ha consentito al Sindaco Falcomatà di iniziare la sua campagna elettorale ostentando un protagonismo che rende difficile effettuare qualsiasi accostamento con l’attività politica soporifera che ha caratterizzato e contraddistinto i suoi cinque anni di consiliatura”. E’ quanto afferma il presidente dell’Associazione “Cittadini per il cambiamento”, Nuccio Pizzimenti che continua: “Anche se il declino che caratterizza la città è sotto gli occhi di tutti e i disservizi nella raccolta differenziata hanno portato la città ad essere sempre più sporca, il Sindaco Falcomatà non perde occasione per esibirsi in qualsiasi iniziativa pubblica e parlare di progetti faraonici che, a dire il vero, albergano solo nella sua mente. Abbiamo sempre detto che il progetto che avrebbe contribuito a cambiare il volto alla città era il Waterfront, ideato dall’archistar Zaha Hadid, osteggiato e bisfrattato dal primo cittadino sin dal suo insediamento a Palazzo San Giorgio, mentre oggi, inaspettatamente, ha cambiato idea al punto da benedirlo, osannarlo e pontificarlo come un’opera importante per lo sviluppo turistico dell’intera comunità. Qualora il primo cittadino avesse preso in considerazione il valore di questo importante progetto all’inizio della sua consiliatura, oggi, la città, avrebbe potuto avere l’opera realizzata. Anche se prendiamo atto positivamente del ravvedimento del Sindaco Falcomatà sul Waterfront, continuiamo però a registrare, da parte dell’Amministrazione Comunale, l’assenza di progetti politici da affiancare alla realizzazione di questa importante struttura che dovrebbe essere coniugata con il rilancio turistico e commerciale del porto cittadino, dell’aeroporto, dei collegamenti veloci con la rete ferroviaria e della rivalutazione della rada di Pentimele che potrebbe vedere realizzato un moderno porticciolo turistico capace di ospitare non solo i numerosi Yacht che ogni anno solcano il mare dello stretto ma anche i numerosi diportisti che potrebbero avere la possibilità di ricoverare le loro barche. L’assenza invece di idee e di iniziative da parte del primo cittadino, hanno portato l’aeroporto “Tito Minniti” a versare in una condizione di crisi paurosa che potrebbe pregiudicare persino la sua stessa esistenza, mentre il porto, sempre più immobile, sembra assomigliare a un quadro di natura morta. Se poi spostiamo lo sguardo sui lavori a rilento di altre importanti opere pubbliche come il Tribunale, la strada di collegamento veloce Gallico-Gambarie e il progetto rimasto sospeso del Tapis roulant, quanto per fare qualche esempio, il pericolo di una loro pericolosa quanto definitiva battuta d’arresto sembra essere dietro l’angolo. Anche i lavori di ammodernamento del lido comunale, tanto osannati e propagandati dal Sindaco Falcomatà durante il periodo estivo con l’obiettivo di giustificarsi nei confronti dei reggini per i disagi che ha cagionato con l’apertura tardiva e l’evidente condizione di degrado, non sono ancora iniziati, mentre i nostri timori, che questa struttura non sarà ultimata per la prossima stagione estiva, non rappresentano certamente delle eresie. E su queste questioni e sulla programmazione politica attenta e lungimirante sul futuro complessivo della città che il primo cittadino dovrà dare risposte concrete ai cittadini invece di effettuare la sua campagna elettorale adagiata sullo stesso, identico e fumoso copione utilizzato nel corso della competizione elettorale passata. Sono sicuro che con l’individuazione da parte degli altri partiti politici dei candidati a Sindaco alle prossime elezioni amministrative cittadine, il Sindaco Falcomatà non solo non avrà più la possibilità di esibirsi in solitudine, ma l’inevitabile confronto politico porterà il suo protagonismo ad essere ridimensionato unitamente alle sue inconcludenti e caliginose alchimie”, conclude Nuccio Pizzimenti.

Nuccio Pizzimenti, Associazione "Cittadini per il Cambiamento" Una inadeguata programmazione politica del Sindaco Falcomatà ha impedito alla Città di avere un efficace sviluppo economico, turistico e commerciale. 1
Condividi su: